New York Fashion Week Men’s

postato in: Moda, Varie | 0

Il calendario della New York Fashion Week Men’s è stato decisamente più snello questa stagione, due giorni e mezzo di show e presentazioni che hanno preceduto le sfilate donna. In senso lato, e dal punto di vista del settore, questo potrebbe voler dire che l’industria è in difficoltà, oppure che i designer sono perennemente indecisi se sfilare o no a New York. Ad ogni modo, gli stilisti che hanno sfilato hanno avuto l’affluenza di pubblico che meritavano, e i designer che si sono fatti notare hanno potuto brillare un po’ di più, cosa che magari sarebbe stata un po’ più ardua con un calendario pienissimo. Abbiamo scelto per voi i nostri talenti preferiti, quelli che ci hanno fatti davvero entusiasmare alla NYFW: Men’s Collections.
on volevano rischiare di essere messi in ombra Yuner Shao e “Stef” Puzhen Zhou, entrambi neo-laureati alla Parsons, e quindi hanno deciso, con una certa accortezza, di presentare la loro collezione di debutto una settimana prima dell’inizio della NYFW. Il brand, Refuse Club, è stato lanciato da poco, e i due stilisti intendono dare il loro contributo al dibattito sul movimento #MeTo che ha avuto inizio negli USA, ma non ha preso piede in Cina, il Paese dove sono entrambi nati. Anzi, l’ hashtag è stato bannato dal social network cinese Weibo. Anche se Shao e Zhou vengono da Chongqing, in Cina, i due stilisti si sono conosciuti al primo anno della Parsons dove entrambi studiavano serigrafia. I due hanno chiamato il loro brand Refuse Club in riferimento al “Salon des Refusés,” una mostra che si era svolta a Parigi a metà del 19° secolo e che aveva esibito dipinti scartati dal Salone ufficiale di Parigi perché considerati troppo scandalosi. I due designer vogliono sfidare le regole della società con il loro brand. Una collezione ricca, politicamente connotata, che comprende look astutamente già “assemblati” e facilissimi da portare, con dettagli originali come le coulisse in cordoncino. Il punto di forza della collezione sono le stampe serigrafate con maestria e i dettagli artistici che si inserirono perfettamente nei capi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *