Rolls Royce, Morgan sbaglia sul brano di Achille Lauro

L’analisi sempre più puntuale del testo del brano “Rolls Royce” del rapper Achille Lauro, in gara al 69esimo Festival della Canzone Italiana, proposta dal Tg satirico, che dimostra in maniera inequivocabile gli espliciti riferimenti alla droga, è stata contestata da Morgan il 9 febbraio scorso, durante un’intervista video rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni TV.

Secondo il noto cantautore e polistrumentista milanese, il quale ha duettato con Lauro sul palco del Teatro Ariston, vedere nella canzone “Rolls Royce” una mitizzazione delle metanfetamine e delle rockstar con problemi di stupefacenti è una forzatura e un travisamento di un brano che vuol essere surreale e dadaista, e non certamente realistico.

Morgan concentra la sua attenzione sulla strofa “sdraiato a terra come i Doors”, commentando di non aver mai visto i componenti della band statunitense sdraiati per terra, ma sempre in piedi a suonare. Pertanto, si tratterebbe un’immagine onirica e poetica, tutt’altro che reale. Striscia, invece, propone diversi filmati in cui si vede il leader dei Doors Jim Morrison sdraiato a terra, in preda a chissà quali sostanze, per niente metaforico, ma tarantolato, sfatto. Nessuna fatica, dunque, a scovare chissà che “sotto ’l velame de li versi strani”. Per sapere a cosa si riferiva l’espressione “sdraiati a terra come i Doors”, bastava prendere tutto alla lettera. Insomma con buona pace delle interpretazioni più artistiche e stravaganti, in “Roll Royce” la realtà supera l’immaginazione… anche quella psicotropa”.

Isola dei Famosi, Soleil e “l’aiutino” per la prova del fuoco

Durante l’ultimo appuntamento dell’Isola dei Famosi, c’è stata una prova del fuoco davvero misteriosa. Sul Web ci sono anche state diverse segnalazioni. Nel momento in cui la new entry Soleil Sorge e Aaron Nielsen si sono sottoposti alla prova, in molti hanno notato che la potenza del fuoco di Soleil era decisamente inferiore rispetto all’antagonista. In effetti mettendo a confronto l’inquadratura della regia qualcosa non quadra. Nonostante questo però Soleil Sorge è la nuova leader della settimana, avendo battuto sul tempo di resistenza Aaron Nielsen. Intanto è sempre più caldo, come un fuoco incandescente, il momento gossip nell’Isola sempre con Soleil protagonista di alcuni baci affettuosi con l’altra new entry Jeremias Rodriguez. Casualità?

Alessandro, è nato a Milano nel 1992

Si chiama Alessandro, è nato a Milano nel 1992, il padre è Egiziano mentre la madre è italiana. È cresciuto qui, ha studiato qui, ha fatto musica qui, ha lavorato qui. In Egitto forse ci è andato 3 volte in 27 anni. Aprendo le orecchie, oltre che la bocca, e ascoltando il suo brano capireste che il padre è in Egitto tranquillamente sposato con un’altra, avrà altri figli e probabilmente non ha rapporti con Alessandro.
In conferenza ha risposto ad una domanda riguardante la polemica politica dei migranti ed ha risposto: “Io sono italiano, nato e cresciuto a Milano. Non mi sento tirato in causa. Nel brano ho messo una frase araba perché è un ricordo della mia infanzia, ma sono italiano al 100%”.
Il brano dice “Lasci la città ma nessuno lo sa, ieri eri qua ora dove sei papà, io da te non ho voluto soldi”.
Il verso in arabo dice “Waladi Waladi Habibi Ta’aleena” che significa “Figlio mio, amore vieni qua”, un ricordo che Mahmood ha di quando il padre giocava con lui.
Mahmood è anche un affermato compositore e produttore, ha scritto ad esempio l’ultimo singolo di Mengoni “Hola” che da settimane è primo in classifica, così come la canzone che l’estate scorsa tutti cantavate, “Tu vedi nero / io vedo Baliiiii”.
Voi a 27 anni avevate raggiunto risultati paragonabili nel vostro lavoro? Sapete solo scrivere cazzate offensive sui vari social. Lui HA VINTO SANREMO e andrà anche a Tel Aviv per rappresentarci all’Eurovision. VOI invece siete sulla tastiera, o col telefono sul divano a criticare. Che coraggio!
In ogni caso il cantante in questione è ITALIANO, inutile scrivere “immigrato, mammut, gay, da quale barcone è sceso, lo ha fatto vincere la sinistra” e altre cattiverie.
Ma cosa insegnate ai vostri figli? Poveretti, in che mani sono capitati. Spero siano migliori di voi. Sistemate la vostra vita invece di criticare quella degli altri.
Ha vinto lui, fatevene una ragione. E l’anno scorso ha vinto Ermal che è nato in Albania… E quindi? Qual è il problema?
Siamo nel 2019, la musica è anche questo, non solo lirica, urla e sole-cuore-amore!
Aprite le orecchie, ma soprattutto il cervello.
Ma c’è bisogno di spiegare ogni volta? Non vi sentite un po’ pesanti, cattivi e vuoti dentro? Il brano può piacere o no ma le offese vanno oltre e non ce n’è bisogno”.


Il bacio tra Soleil Sorge e Jeremias Rodriguez, lui: “Già durante il viaggio ho toccato dappertutto

Soleil Sorge e Jeremias Rodriguez si sono uniti ai naufraghi dell’Isola dei famosi 2019 da meno di una settimana eppure sembra che tra loro ci sia grande affinità. Hanno già avuto modo di scambiarsi un bacio. Alessia Marcuzzi ha parlato del flirt in corso nella quinta puntata trasmessa mercoledì 13 febbraio. Come  un tempo faceva Francesco Monte con Giulia Salemi, anche Jeremias ha precisato di non voler usare la parola “fidanzato”.

Jeremias aveva già cercato di conquistare Soleil
Jeremias Rodriguez ha spiegato di trovarsi bene in Honduras e ha aggiunto di non sentire la mancanza nemmeno delle abitudini che aveva in Italia. Alessia Marcuzzi, allora, ha rotto gli indugi e gli ha mostrato il lungo bacio che lui e Soleil Sorge si sono scambiati sull’Isola. Quindi gli ha chiesto: “Ma vi conoscevate già visto che hai detto che le avevi già fatto battere il cuore?”. Rodriguez ha replicato:

“No abbiamo fatto il viaggio insieme e ho toccato dappertutto questa è la verità. Questa è la verità, se devo essere sincero. Ora ti spiego. Un mesetto fa circa, io senza sapere niente perché nessuno sa niente del cast, le avevo scritto e poi casualità, ci siamo trovati qui. Cosa le ho scritto? No, non possiamo raccontare. Diciamo che ci stavo provando”.

Non si reputa fidanzato
Mentre Alba Parietti lo ha definito ironicamente “un signore” per la frase “ho toccato dappertutto”, Alessia Marcuzzi gli ha chiesto se Soleil si sia dimostrata disponibile con lui quando l’ha contattata sui social. Jeremias Rodriguez ha affermato di vederci lungo e dunque, ritiene di avere delle possibilità con lei. Poi ha concluso:

“Se mi piace? Non si vede? Io non sono uno che si tiene le cose dentro, l’ho fatto vedere subito che mi piaceva. Volevo solo dire che non mi piace mettere etichette. Sono venuto qua a divertirmi ed è quello che sto facendo. È capitato che mi sia trovato qui con una persona che già da quello che vedevo fuori mi piaceva. Ho avuto modo di parlare, di stare un po’ insieme a lei e questa cosa si è ingigantita. Però non mettiamo l’etichetta di fidanzato”.

L’Isola dei famosi 2019 cresce al mercoledì, gli ascolti cominciano a risalire

La nuova collocazione dell’Isola dei famosi 2019 al mercoledì permette al reality di crescere negli ascolti. Il format condotto da Alessia Marcuzzi non sfonda la soglia dei 3 milioni di spettatori ma riesce a battere la concorrenza di Rai1 con il 17.3% di share. Ottimi, inoltre, i dati dell’esordio de La porta rossa.Su Canale 5 la quinta puntata de l’Isola dei famosi è stata seguita da 2.885.000 spettatori con il 17.3% di share. La collocazione al mercoledì fa bene al reality show di Alessia Marcuzzi che comincia a crescere nei dati. Gli spettatori non sfondano ancora la soglia dei 3 milioni, ma lo share registrato dimostra che Canale5 è riuscita a battere la concorrenza di Rai1. Altissimi anche i dati offerti dall’esordio de La porta rossa, con la prima puntata della seconda edizione che fa più del 12% di share.