Dimmi il colore dei tuoi occhi e ti dirò chi sei!

Tra i test della personalità per scoprire che tipo di carattere ha una persona vi è quello del colore degli occhi ma anche della loro morfologia che si basa su alcuni studi con validità scientifica. Il colore degli occhi determina in parte il carattere di una persona e alcune inclinazioni del suo temperamento, così come le attitudini e la sua predisposizione ai sentimenti. Un po’ come lo studio della mano che in base alle dita di una persona, da quelle affusolate a quelle con i polpastrelli tondi e carnosi si può capire la generosità oppure l’avarizia. Oltre a ciò è bene ricordare che gli occhi sono lo specchio dell’anima e non possono mentire. Qui sotto vi mostreremo le caratteristiche per ogni colore!

occhio

OCCHI MARRONI: per quanto riguarda gli occhi di colore marrone, in generale si tratta di persone aperte, simpatiche e inclini alla dolcezza. Come è ben risaputo, il colore marrone degli occhi è anche indice di intelligenza di una persona. Dal punto di vista sentimentale, questo tipo di persona conquista non tanto per la bellezza ma per il suo modo di essere. Tra le caratteristiche negative, la persona con gli occhi marroni tende alla pigrizia e riesce difficilmente a portare a termine molte situazioni, lasciandole a metà.

occhi neri

OCCHI NERI: per molti si tratta di persone che hanno uno sguardo sensuale e misterioso e hanno molta personalità. Per quanto riguarda il tipo di carattere invece, le persone con gli occhi neri che appartengono alla categoria di quelle con gli occhi scuri, tendono ad essere molto vivaci, estroverse ed intraprendenti. Un’inclinazione che le porta ad esprimersi molto bene negli sport in quanto si tratta di persone molto sicure, forti e coraggiose. Tra i lati negativi, spesso gli individui con gli occhi neri tendono a peccare di superbia e ad essere competitivi per dimostrare ce sono migliori. Un carattere molto estroverso che ama essere al centro dell’attenzione anche se in alcuni casi possono apparire duri e freddi verso le altre persone.

grigi

OCCHI GRIGI: un colore affascinante, raro e particolare. Le persone con gli occhi grigi sono sincere e spesso tendono ad essere discrete e si mettono raramente in mostra per timore del giudizio delle persone più invidiose. Dal punto di vista sentimentale, sono persone sulle quali si può contare e faranno in modo di assicurare tutte le necessità al partner. Le donne con gli occhi grigi in generale sono molto belle e attraenti mentre gli uomini conquistano per la loro dolcezza e simpatia. Una personalità che tende ad essere intelligente anche se pigra.

azzurriOCCHI AZZURRI: Le persone con gli occhi azzurri sono generalmente timide e riservate. Hanno un carattere tendenzialmente geloso verso le cose che possiedono ma non lo sono invece nei confronti del partner, in quanto riposano molta fiducia nel compagno. Dal punto di vista sentimentale le persone con gli occhi azzurri s’innamorano facilmente e sono piuttosto “credulone”. Si tratta di persone con un animo pure e gentile.verdiOCCHI VERDI: è un colore particolare, che appartiene ad persone che hanno una elevata propensione alle generosità pur essendo molto permalose. Non a caso le donne sono molto gelose e sono molto critiche sia nei confronti di se stesse che degli altri. In amore, la donna con gli occhi verdi è una “passionaria” e si concede totalmente. L’uomo è invece una persona piuttosto vanitosa alla ricerca di complimenti. Le persone con gli occhi verdi, in generale, sono intelligenti, incline alla dolcezza e molto fortunate nella sfera sentimentale. Amano provocare e sedurre.coloreOCCHI CHE CAMBIANO COLORE: come gli occhi grigi, quelli che cambiano colore sono rari. Il colore muta in base alle condizioni meteorologiche e ai vari momenti della giornata. Si tratta di persone molto intelligenti e sicure di sé. In linea generale è una persona meticolosa e molto attentata dal punto di vista economico. Per quanto riguarda il lato sentimentale, si tratta di persone che amano sedurre.
MORFOLOGIA DELL’OCCHIO

Oltre al colore degli occhi, anche la morfologia ovvero il loro taglio può indicare alcune caratteristiche.
Le persone con gli occhi grandi, sono tendenzialmente ricettive, curiose e hanno la propensione ad essere aperte verso l’esterno e ad assimilare nuove informazioni. Tuttavia si tratta anche di persone fragili e sensibili in quanto molto emotive.
Per quanto riguarda invece gli occhi piccoli sono indice di una personalità molto meticolosa, organizzata e schematica. Un carattere analitico e determinato che riesce a portare a termine i suoi obiettivi senza disperdersi. Tuttavia, hanno tendenza a non essere aperte al mondo esterno e sono diffidenti.

Inoltre, tra le teorie scientifiche c’è anche lo studio dell’iride, per cui ci sono iridi regolari e irregolari. Un elemento che viene spesso utilizzato anche in ambiti come la psicologia con una validità pari a quella della grafologia. L’iride irregolare sarebbe indicativa di persone paranoiche, mentre la pupilla dilatata indicherebbe interesse ed attrazione e infine una pupilla piatta mostra nervosismo, rabbia o stress.


 

Una storia unica: si innamora di se stesso e si sposa da solo

E se la miglior persona con la quale condividere la propria vita non fosse in realtà così distante da noi? Se l’amore della nostra vita l’avessimo già trovato senza nemmeno cercarlo? Forse sono queste le domande che hanno spinto Nello Ruggero, 40enne napoletano, a sposarsi con se stesso.Nello Ruggero ha condiviso a pieno il motto ”chi fa da se, fa per tre” ed è stato il primo italiano a sposarsi da solo nella storia. Questo però non significa che alla cerimonia del suo matrimonio era da solo, anzi. Ha scelto l’anello, ha invitato amici e parenti ed ha scelto il ristorante più adatto alle sue ”voglie”. Inoltre, ha deciso di rendere popolare la sua scelta, facendo riprendere l’evento dalla troupe televisiva de ”Il Boss delle Cerimonie”.Ironia a parte, Nello ha spiegato anche a tutti le ragioni della sua scelta: la prima viene da una delusione d’amore che gli ha spezzato il cuore, cosa che a sua detta non si farebbe mai da solo e, seconda cosa, il fatto di poter dare tranquillità ai suoi genitori ”mettendo la testa a posto” e dimostrando che può vivere serenamente e felicemente anche da solo. Voi cosa ne pensate di questa scelta? Vi sposereste subito con voi stessi? A voi i commenti…

Perchè scegliere il Kenya

Qui si entra in contatto con la natura, e quindi un po’ pure con se stessi, perché il Paese è più ricco di bellezze selvagge che ogni altro. Dalle praterie afroalpine del monte Kenya alle possenti palme da cocco delle spiagge a sud di Mombasa; dalla savana che copre spazi ampissimi, con arbusti che arrivano all’altezza di un uomo, alle pianure limose e nere del black cotton soil, fino al deserto, arido e cocente. Ovunque si posi l’occhio, qui catturerà scorci di natura tra i più selvaggi del pianeta.

Solo Kenya La Vostra Prossima Scelta

Per Maggiori Informazioni »

Grande Lorenzo Laureato con 110 e lode

Quando aveva sei mesi Lorenzo dormiva beatamente nella culla in cucina. “Ci fu un cedimento improvviso di un mobile e tutte le pentole vennero giù. Non mi accorsi di nulla. Fu lì che i miei genitori capirono che avevo qualche problema”. Lorenzo Nizzi Vassalle, 24 anni, è sordo dalla nascita, ha vissuto “un’infanzia difficile” e dopo aver lottato con amici, studenti, professori, medici e infermieri (“in Italia la Lis, la lingua dei segni, non è ancora riconosciuta ufficialmente, quindi per noi sordi è un casino”) si è laureato alla facoltà di Lettere Moderne di Pisa con una tesi sulle difficoltà che i non udenti devono affrontare nella loro vita. Ed è stato il primo studente sordo nell’università toscana a laurearsi col massimo dei voti. “Quando ho visto le mani agitate a mo’ di applauso è stata un’emozione. Ma la battaglia è solo all’inizio”.
Il 3 ottobre del 2017 per la prima volta il Senato ha approvato il disegno di legge sul riconoscimento della Lingua dei segni italiana. Poi il testo è passato alla Camera, dove ancora giace. E l’Italia è una delle poche nazioni che non riconosce ufficialmente la Lis come lingua. Purtroppo la “sordità è invisibile – racconta Lorenzo – e del mondo dei sordi c’è stata poca diffusione delle informazioni. Il nostro difetto è che veniamo visti come normodotati, ma se andiamo a scavare a fondo, dobbiamo lottare in continuazione per vivere nella quotidianità”. Un esempio? “Quello che sembra semplice per un udente, per noi diventa una fatica triplicata. Prima di Facebook e WhatsApp eravamo costretti a chiedere aiuto ad amici e parenti anche solo per prenotare un tavolo al ristorante”.
Lorenzo è stato costretto ad imparare le singole parole in modo meccanico, associandone ognuna a immagini e foto scattate dai genitori. “È stato un lavoro molto lungo, pesante e ripetitivo: non avendo stimoli uditivi spesso dovevo ripetere il processo”. Ed è andata avanti così per circa 14 anni. “A scuola ho sempre lottato per essere al pari dei miei compagni; spesso non ci riuscivo, parlavano di cose sentite e viste la sera prima alla televisione”.

San Faustino la Giornata dei Single

San Faustino sia ritenuto il protettore dei single nel significato del suo nome: Faustino in latino significa“fortunato”. Stabilito ciò, il 15 febbraio dovrebbe essere il giorno fortunato per tutti quelli che cercano l’anima gemella o, quantomeno, dovrebbe contrapporsi al giorno precedente, San Valentino. La tradizione medievale individua in San Faustino anche un personaggio particolarmente propenso ad aiutare le giovani ragazze a incontrare il loro futuro fidanzato.

Al Bano a Sanremo con le vallette Romina Power e Loredana Lecciso

Ospite nella trasmissione Un giorno da Pecora su Radio 1 Rai, Al Bano Carrisi rompe il silenzio su Sanremo e sulle polemiche legate al televoto. Ha espresso il suo pensiero anche sulla vittoria del cantante Mahmood.

Il cantante di Cellino San Marco ha voluto esprimere la sua opinione in modo chiaro e trasparente: “A me la giuria d’onore una volta mi ha fatto perdere un primo posto e un’altra volta mi ha escluso da Sanremo. Il televoto? Il Festival appartiene agli italiani ed è giusto che siano loro a votare…”. Un giudizio estremamente sincero quello di Al Bano, che non si è mai fatto problemi a dire la sua su varie questioni, soprattutto se legate alla sua carriera artistica.

A questo punto Al Bano ha fatto finta di indossare i panni di Claudio Baglioni e non ha nascosto la sua ipotetica lista di “ospiti”: Celentano, Morandi, Ranieri, J-ax e Rovazzi. Su una sua possibile conduzione del Festival della Canzone Italiana ancora non si è voluto sbilanciare: “Alla conduzione di Sanremo non ci penso, l’idea è nata così per caso ma potrei anche farlo, perchè no…”. Il cantante si è espresso anche sulle possibili vallette: “Romina e Lecciso all’Ariston? Sarebbe come unire il fuoco con l’acqua”.

Durante la trasmissione radiofonica Al Bano ha dato un proprio parere anche sui cantanti in gara quest’anno al Festival di Sanremo. Ha affermato che la canzone di Simone Cristicchi gli è piaciuta molto. Mentre su Mahmood: “E’ simpatica, per carità. Secondo me però, con tutto il rispetto di tutti coloro che fanno rap stanno uccidendo la melodia italiana. O è l’italia che sta andando verso il rap, oppure si è americanizzata concedendosi degli schemi verbali in italiano”.

Questa sessantanovesima edizione del Festival di Sanremo è stata segnata da diverse polemiche, prima fra tutte le ipotetiche “frecciatine” del conduttore Claudio Baglioni a Matteo Salvini. Ora i rumors vedrebbero un passaggio di testimone: e tutti gli occhi sembrano essere puntati proprio su Al Bano. Il cantante di Cellino San Marco, insieme a Romina Power, per Diva e Donna ha rilasciato diverse dichiarazioni a riguardo.

Al Bano al prossimo Festival di Sanremo?
Durante l’intervista Al Bano, in un primo momento, sembra essere favorevole ad una futura conduzione del Festival. Di certo, soprattutto se in coppia con Romina, il cantante porterebbe un seguito altissimo in termini di audience. A Un giorno da pecora, Al Bano esclama: “In passato ho sempre rifiutato, anni fa me lo proposero ma onestamente sulla base delle due trasmissioni che mi hanno fatto condurre su Canale 5 ho notato che ci potrebbe essere una chiave nuova, che io porterei avanti“. Il cantante, insieme a Romina, potrebbe quindi essere il prossimo conduttore di Sanremo. Stiamo a vedere i prossimi sviluppi!

E tu cosa ne pensi ?

Non solo Achille Lauro, i video delle liti dei rapper con fan e haters

Achille Lauro e le liti con i fan in discoteca? A quanto pare è una cosa che succede di frequente nell’ambito dei concerti rap.
Basta fare un giro in rete per trovare testimonianza di situazioni analoghe. Anche un grande nome come Fabri Fibra ha ceduto alla provocazione, come mostra questo video risalente al 2011 in cui il rapper perde la pazienza con un ragazzo presente a un suo concerto che continuava a insultarlo.


 

Francesco Monte querela Eva Henger dopo il “cannagate” di Striscia

Ancora una volta il caso “cannagate” sollevato da Striscia la notizia, in seguito alla denuncia di Eva Henger in diretta all’Isola dei Famosi contro Francesco Monte, fa discutere. In una intervista al settimanale Chi, che non cita i numerosi servizi di Striscia la notizia, Monte ha parlato della denuncia per diffamazione che ha mosso all’ex isolana. “Se ne continua a parlare non per scelta mia. Lo si fa in tv e a mezzo stampa, mentre io mi limito ad aspettare. – dice il fumantino Francesco – Quello che dovevo fare è stato fatto e ora mi affido solo alla giustizia. Qualcuno ha pensato che fosse una scelta stragegica quella di farla arrivare (la querela, ndr) in concomitanza con la partenza della nuova edizione de L’Isola dei Famosi, ma non è così. La querela per diffamazione nei confronti della signora Henger è datata marzo 2018 e sulla notifica, personalmente, posso farci ben poco”.

“Ho preferito che la situazione prendesse un’altra piega e che a parlare fossero solo i miei legali. Non sono mai stato in cerca di visibilità e non sono nemmeno uno di quelli che crede nel purché se ne parli. Preferisco andare in tv per parlare di me, del mio lavoro e non di accuse totalmente infondate”, conclude Monte. .

Eva Henger – come ha rivelato il settimanale Oggi – è passata al contrattacco recandosi con il suo avvocato prima al Tribunale di Roma per denunciare Monte e poi è stata avvistata all’Ambasciata dell’Honduras.

Silvio Berlusconi: “Le canzoni di Sanremo 2019 sono tutte boiate”

L’ex premier Silvio Berlusconi ha confessato a Pomeriggio Cinque di aver ascoltato le canzoni della 69esima edizione del Festival di Sanremo e le sue idee a quanto pare sono molto chiare: “Io scrivo canzoni e quelle di Sanremo quest’anno sono tutte boiate, non me n’é piaciuta nessuna. In confronto a quelle che scrivo io, 5 a 100”. Chissà in particolar modo a quale canzone si rifesse l’ex premier? Sarà forse “Rolls Royce” di Achille Lauro? “Qualcuno ha detto che da vecchio sono diventato sordo e non sento le parole – ha ironizzato infine il leader di Forza Italia – suggerisco per il prossimo anno una signorina che faccia i segnali per i sordomuti”.

Teresa De Santis Chi è ? Direttore Rai

Nata a Roma nel 1955, è giornalista professionista dal 1988 e dal 2003 Cavaliere al Merito della Repubblica per riconosciute qualità professionali.

In Rai dal 1979, prima come conduttrice a Radiotre e successivamente come giornalista esperta e conduttrice a Rai Stereonotte, nello stesso periodo collabora a testate come Panorama, L’Europeo, La Repubblica ed è contemporaneamente redattore del Manifesto, specializzata in Culture Giovanili prima e Problemi dell’informazione poi.

Nel 1995 è assunta a tempo indeterminato al Tg3, dove è redattore politico-parlamentare fino al 1998. Promossa Caposervizio, viene chiamata dalla Direzione Generale per costituire il primo Nucleo per le Relazioni Istituzionali ed assumere il ruolo di Capo dei rapporti con Governo e Parlamento, in qualità di Caporedattore.

Nel 2000, passa a Raiuno, dove diventa Capostruttura Informazione, responsabile di Rubriche e Coproduzioni con il Tg1. NeI 2002, sempre a Raiuno, viene nominata Vice Direttore con delega alla Pianificazione economica. Mantiene inoltre la titolarità per Rubriche e Programmi di rilievo Istituzionale.

DaI 2009 assume la Vicedirezione del Televideo che, neI 2014, confluirà in Rainews24.

A novembre del 2018 è stata nominata Direttore di Raiuno.